Skip to content

Interramento delle linee di distribuzione elettrica Per limitare il più possibile gli effetti di eventuali futuri eventi meteorologici come la tempesta Vaia del 2018

ago 23
-

Per limitare il più possibile gli effetti di eventuali futuri eventi meteorologici particolarmente violenti come quello di fine ottobre 2018, sono in fase di realizzazione importanti opere nel settore della distribuzione di energia elettrica da parte di Azienda Reti Elettriche (Gruppo ACSM). Considerato che, come prevedono gli esperti in materia, la probabilità che in futuro la frequenza di tali eventi sia in aumento, è necessario attuare un programma di azioni mirate riguardanti principalmente le reti in Media Tensione gestite a 20.000 Volt le quali, in caso di guasto, provocano interruzioni della fornitura particolarmente estese e prolungate.

Tralasciando quindi gli interventi che capillarmente si stanno apportando alle reti in bassa tensione (400/220 Volt), si elencano di seguito i principali lavori attualmente in fase di esecuzione in quanto ritenuti più urgenti e strategici:

1.Linea MT da Ronco Fosse a Passo Brocon (rete di SET Distribuzione)

Attualmente la linea aerea esistente è stata riparata in più punti, in alcune tratte i cavi sono ancora a terra e molti sostegni sono danneggiati. I lavori di interramento sono suddivisi in 3 lotti – 1) Ronco Fosse-Ronco Chiesa, 2) Ronco Chiesa-Loc. Piancavalli, 3) Loc. Piancavalli – Passo Brocon. Questa nuova linea interrata permetterà, in caso di necessità, di usufruire di un collegamento stabile da e per il Tesino/Valsugana. La linea aerea verrà successivamente smantellata.

2.Linea MT da Passo Cereda a Sagron Mis (rete di SET Distribuzione)

Dopo il completamento nel 2017 del collegamento da Passo Cereda a Mis, è attualmente in fase di realizzazione una nuova linea interrata che collega Passo Cereda con Sagron passando per la frazione Matiuz, in modo da svincolare anche questa zona dal collegamento precario con l’agordino.

3.Linea MT da Caltena a Diga Val Noana e Falasorni

Le zone della Diga Val Noana e Falasorni saranno collegate alla rete di Azienda Reti Elettriche proveniente dalla Loc. Caltena. Verrà smantellata la linea aerea di SET Distribuzione che attualmente parte dalla centrale di San Silvestro e, attraversando località di grande pregio naturalistico, termina presso la diga di Val Noana. L’elettrodotto è attualmente soggetto a frequenti guasti e in molti tratti è di difficile accesso.

4.Doppia linea MT da San Martino di Castrozza a Centrale Zivertaghe e Località Le Rosse (Siror)

Si stanno interrando due linee MT in grado di alimentare autonomamente le zone di San Martino di Castrozza e Passo Rolle anche nei periodi di punta invernale e in considerazione di eventuali nuovi sviluppi della zona. L’opera che parte in sinistra del torrente Cismon scende da San Martino verso la centrale del teleriscaldamento, prosegue in loc. Camoi, oltrepassa la Val di Roda e scende lungo la strada delle Laste (in corrispondenza del nuovo percorso ciclabile) fino alla condotta forzata della centrale di Zivertaghe. Nei pressi della centrale è inoltre in costruzione una nuova cabina di smistamento dotata di telecomandi dove confluiranno tutte le linee in esercizio. Dalla centrale, e precisamente lungo la strada del Logo, l’elettrodotto prosegue verso la loc. S. Antonio, Pergher, Le Rosse e quindi verrà provvisoriamente collegata alla attuale linea aerea MT. In concomitanza della posa dei cavidotti elettrici vengono inseriti nello stesso scavo le tubazioni idonee alla posa del collegamento in fibra ottica da Primiero a San Martino di Castrozza. Questo intervento, che comporta un investimento di ca 700.000 Euro, è una prosecuzione del primo lotto realizzato prima della tempesta Vaia e che aveva comportato una spesa di circa 300.000 Euro.

Entro il 2020 è previsto il completamento del terzo lotto, per un valore di ulteriori ca. 200.000 Euro che permetterà il definitivo collegamento della linea interrata alla centrale di Castelpietra (il tratto da Tonadico fino alla zona sportiva di Siror è già completo) garantendo così un elevato grado di sicurezza della connessione elettrica tra il fondovalle e San Martino di Castrozza.

La realizzazione di queste importanti opere pubbliche, oltre che a mitigare gli effetti di eventuali eventi meteo estremi, comporterà un netto miglioramento ambientale a valorizzazione del nostro territorio.

Infine da segnalare che, in collaborazione con il Parco Naturale Paneveggio Pale di S. Martino, è in programma la demolizione di parte dell’elettrodotto AT ormai in disuso da parecchi anni, che collega il Passo Rolle con il Passo Valles passando per il Pian dei Casoni. Trattasi di territorio di straordinario valore ambientale che interessa la zona Juribello e Val Venegia; le domande per l’ottenimento delle autorizzazioni per l’esecuzione dei lavori sono in fase di valutazione da parte del Servizio Aree protette della PAT. Il progetto prevede di smantellare i tralicci nel tratto più visivamente più impattante (Passo Rolle – Malga Juribello) già entro ottobre 2019.