Skip to content

Tariffe

Il distributore Azienda Reti Elettriche S.r.l., in ottemperanza a quanto previsto dalla normativa emanata dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (in seguito ARERA), applica una tariffa obbligatoria per i servizi di: Trasmissione - Distribuzione - Misura - Oneri di sistema

Servizio di trasmissione dell'energia elettrica

La Tariffa per il servizio di trasmissione (TRAS), copre i costi di trasporto dell'energia elettrica sulla rete di trasmissione nazionale. Essa viene applicata a tutti i clienti finali, esclusi i clienti domestici. La tariffa TRAS ha una struttura binomia composta da due componenti: la prima (TRASP) è espressa in centesimi di euro/kW di potenza impegnata ed è applicata alle sole utenze in alta o altissima tensione, la seconda (TRASE) è espressa in centesimi di euro/kWh. La tariffa TRAS è aggiornata annualmente da ARERA.

Servizio di distribuzione dell’energia elettrica

La Tariffa obbligatoria per il servizio di distribuzione copre i costi per il trasporto dell'energia elettrica sulle reti di distribuzione. È applicata a tutti i clienti finali, esclusi i clienti domestici. La tariffa ha una struttura trinomia, ed è espressa in centesimi di euro/POD/anno (quota fissa), centesimi di euro/kW/anno (quota potenza) e centesimi di euro per kWh consumato (quota energia). La tariffa obbligatoria per il servizio di distribuzione è aggiornata annualmente da ARERA.

Servizio di misura dell’energia elettrica

La Tariffa per il servizio di misura (MIS) copre i costi di installazione e manutenzione del misuratore (contatore), nonché i costi di rilevazione e registrazione delle misure. È applicata a tutti i clienti finali, ad eccezione delle utenze domestiche in bassa tensione. La tariffa MIS è aggiornata annualmente da ARERA ed è espressa in centesimi di euro per kWh consumato per gli usi di illuminazione pubblica e per le utenze in bassa tensione per alimentazione di infrastrutture di ricarica pubblica dei veicoli elettrici, ed in centesimi di euro/POD/anno per tutti gli altri usi BT e MT.

Utenti domestici – Tariffa TD

A partire dal 1° gennaio 2017 l'ARERA ha definito per la clientela domestica un'unica tariffa obbligatoria (TD) per il servizio di trasmissione, distribuzione e misura dell'energia elettrica che sostituisce le precedenti tariffe D2 e D3 e viene applicata a tutti i clienti domestici residenti e non residenti. La tariffa TD è aggiornata annualmente da ARERA.

Per i clienti domestici in condizioni di disagio economico e/o in gravi condizioni di salute è previsto, a partire dal 2008, un regime di protezione sociale, consistente in un bonus sociale a copertura di parte dei costi della bolletta elettrica.

La tariffa TD ha una struttura trinomia composta dai seguenti corrispettivi:

  1. quota fissa per POD, espressa in centesimi di euro/POD/anno (σ1)
  2. quota potenza, espressa in centesimi di euro/kW impegnato/anno (σ2)
  3. quota energia, espressa in centesimi di euro/kWh (σ3)

A questi corrispettivi vanno poi aggiunte le componenti tariffarie per la copertura degli oneri di sistema, aggiornate periodicamente da ARERA, le imposte e le componenti applicate dal proprio venditore di energia elettrica.

Oneri di sistema e ulteriori componenti

Con le bollette dell'energia elettrica, oltre ai servizi di vendita, ai servizi di rete (trasporto, distribuzione, gestione del contatore) e alle imposte, si pagano alcune componenti per la copertura di costi per attività di interesse generale per il sistema elettrico nazionale (es. costi di ricerca, incentivazione all'utilizzo fonti energetiche rinnovabili, smantellamento centrali nucleari dismesse, oneri a copertura dei costi derivanti dall'adozione di misure di tutela tariffaria per clienti in stato di disagio). Queste componenti tariffarie rappresentano i cosiddetti oneri generali di sistema.

A partire dal 2018 le aliquote degli oneri di sistema da applicare a tutte le tipologie di contratto sono distinte in oneri generali relativi al sostegno delle energie rinnovabili ed alla cogenerazione (ASOS) e rimanenti oneri generali (ARIM). Le componenti tariffarie ASOS e ARIM sono espresse, in generale, in centesimi di euro/ punto di prelievo per anno, centesimi di euro/kW impegnato per anno e centesimi di euro/kWh.

All'interno dei servizi di rete vengono applicate anche due ulteriori componenti perequative, le cui modalità di esazione non sono state modificate rispetto a quanto già previsto nel periodo antecedente il 1° gennaio 2018.

La componente tariffaria UC3 serve a coprire gli squilibri dei sistemi di perequazione dei costi di trasporto dell'energia elettrica sulle reti di trasmissione e di distribuzione, nonché meccanismi di integrazione, ed è espressa in centesimi di euro/kWh.

La componente tariffaria UC6 serve a coprire i costi riconosciuti derivanti da recuperi di qualità del servizio. Questa componente è espressa in centesimi di euro/kW e centesimi di euro/kWh per i clienti domestici, mentre per gli altri utenti è espressa in centesimi di euro/POD e centesimi di euro/kWh.

Le aliquote relative alle componenti ASOS, ARIM, UC3 e UC6 sono fissate da ARERA ed aggiornate trimestralmente sulla base delle esigenze di gettito.


Tariffe in vigore dal 01/01/2024 – 31/03/2024

Tariffe non più in vigore anno 2023

Tariffe non più in vigore anno 2023


Tariffe non più in vigore anno 2022

Tariffe non più in vigore - 2021

Tariffe non più in vigore - 2021

Tariffe anni precedenti